Falsificazione delle mascherine, le relazioni pericolose di Romano. I pm: “Contatti per mezzo di Cocina, sporgenza della aiuto affabile”

Falsificazione delle mascherine, le relazioni pericolose di Romano. I pm: “Contatti per mezzo di Cocina, sporgenza della aiuto affabile”

Saverio Romano (palazzotto)

Mercoledì, i finanzieri del base di questura dell’economia finanziaria di Roma si sono presentati di buon mattino nell’abitazione palermitana dell’ex ministro Saverio Romano. Hanno mostrato un disposizione di indagine “personale, informatica e domiciliare” siglato dai magistrati della Capitale, quelli perché indagano sopra una sottrazione milionaria contestata per una società milanese, la “European network tlc”, in quanto si è aggiudicata alcune forniture di mascherine, guanti e tute mediante turno per l’Italia, ed alla difesa civile siciliana. I dispositivi di appoggio sarebbero stati di scarsa peculiarità, unitamente certificazioni fasulle. Non c’è status bisogno della perquisizione, precisa quest’oggi Romano, ragione quanto richiesto dai militari (il telefonino e alcuni documenti relativi alla perizia unitamente la Ent) è stato improvvisamente depositato.

Sono paio le forniture in Sicilia finite all’attenzione di chi indaga. Al capo di darsena occupare, indagato durante “transito di influenze illecite”, viene impugnato di aver pratico il primario socio della “Ent”, il trafficante Vittorio Farina, all’interno delle stanze con l’aggiunta di importanti della aiuto cortese siciliana. “Sono stati accertati contatti continui e frequenti incontri comme è scritto nel decreto di indagine comme fra Farina e Romano, finalizzati ad aiutare i contatti di Farina unitamente liberatore Cocina, avveduto della aiuto beneducato https://datingranking.net/it/biggercity-review/ della Sicilia”. Nel ordinanza si dice giacché Romano avrebbe “utilizzato le sue relazioni personali” unitamente Cocina (giacché non risulta indagato).

La frode delle forniture anti-Covid, guanti taroccati venduti alla parte Sicilia. Indagato l’ex cancelliere Romano

I magistrati parlano di “mediazione illecita”, Romano si sarebbe prodotto corrispondere dalla associazione milanese un “proporzionato” verso quella specie di favore: un riduzione di 58.784 euro.L’esponente amministrativo respinge le accuse, sostiene perché quei soldi siano il sistemare versamento di un compromesso di parere. “L’assistenza alla gruppo – dice Romano, giacché di professione fa l’avvocato – riguardava l’acquisizione di fidejussioni e garanzie attraverso assistere alle gare”. Read More